Piallatrici e scorniciatrici WEINIG: Soluzioni ottimali per la vostra competitività

Le piallatrici e le scorniciatrici sono studiate per la lavorazione in lunghezza dei prodotti in legno massello, in pannelli tipo MDF, in plastica o in materiali simili e rappresentano quindi il cuore della produzione. Esse garantiscono la massima creazione di valore dal pezzo lavorato, mantenendo comunque l’attenzione alla qualità e all’affidabilità. Come azienda leader sul mercato mondiale WEINIG ha fatto suoi entrambi questi aspetti come nessun altro.

Le nostre scorniciatrici nascono da una decennale esperienza che va tutta a vantaggio del cliente. Fissiamo standard sempre più elevati grazie alle nostre innovazioni. I nostri macchinari sono sviluppati con cura e le versioni standard possono essere completate con opzioni mirate che permettono di rispondere al meglio alle esigenze specifiche del cliente. Venite a scoprire il sorprendente mondo delle scorniciatrici WEINIG. Le possibilità di utilizzo sono praticamente illimitate.

In base al nostro motto “WEINIG offre di più” non ci limitiamo infatti a piallatrici e scorniciatrici, ma possiamo coprire l’intero campo di applicazioni: partendo dagli utensili, dalla produzione delle lame su affilatrici per utensili della serie Rondamat e dalla misurazione degli utensili, passando dall’automazione, fino ad arrivare alla progettazione di soluzioni complete. Con WEINIG avrete al vostro fianco un partner competente per tutti questi aspetti.

WEINIG Cube Plus

Per la levigatura su quattro lati completamente automatizza nelle piccole e medie imprese

  • Massima facilità di controllo
  • Riduzione del rumore
  • Modifica delle dimensioni rapida e con macchina in funzione
  • Valutazione del pezzo prima della lavorazione
  • Pezzi rettangolari perfetti
Pagina dettagli Cube Plus

Serie WEINIG Unimat

WEINIG Unimat

Per le normali necessità di profilatura in aziende di piccole e grandi dimensioni

  • Gerarchia precisa dei prodotti
  • Elevato comfort di utilizzo
  • Elevata sicurezza di lavorazione
  • Concept sostenibile dei macchinari
  • Ottimo rapporto prezzo-prestazioni
Pagina dettagli Serie Unimat

Serie WEINIG Powermat

WEINIG Powermat

Per la lavorazione dei più diversi profili, dalla piccola azienda artigianale alla produzione industriale in serie.

  • Tecnologia innovativa dei macchinari
  • Elevata precisione di realizzazione
  • Elevata sicurezza di lavorazione
  • Struttura modulare
  • Made in Germany
Pagina dettagli Serie Powermat

Serie WEINIG Hydromat

WEINIG Hydromat

Velocità di avanzamento da 120 m/min fino a max. 800 m/min

  • Struttura solida e robusta
  • Sistema modulare: la macchina giusta per ogni applicazione
  • Alberi con configurazione speciale ed elementi per applicazioni specifiche
  • Potenziale eccellente
  • Straordinaria qualità delle superfici
Pagina dettagli Serie Hydromat

Referenze

"Sono possibili tutte le giunzioni per angoli"

Mit Familien-Power voll auf Erfolgskurs: Gerhard, Verena, Franz und Hildegard Nagl (v. l.)

La carpenteria austriaca Nagl si è specializzata negli infissi. Per garantire la necessaria precisione l'azienda si affida da anni alla tecnologia WEINIG.

L'Axamer Lizum non è solo la principale area sciistica nelle vicinanze di Innsbruck, ma è anche la patria della falegnameria Nagl. Questa piccola azienda serve principalmente clienti privati, fornendo elementi per infissi in legno e legno/alluminio. Ogni anno produce circa 2.500 unità, che comprendono sia infissi che grandi portoni scorrevoli o ribaltabili. L'azienda lavora con macchinari WEINIG da oltre 40 anni. Negli ultimi anni le condizioni di mercato sono però moto cambiate: infissi personalizzati, misure speciali fino a 6 x 12 metri e profili più resistenti in grado di sorreggere vetri multipli sono ormai una realtà per Nagl. "Il nostro vecchio impianto WEINIG non era più in grado di rispondere a queste esigenze e abbiamo quindi deciso di cambiarlo", afferma Franz Nagl. La scelta è caduta nuovamente sulla tecnologia WEINIG. "WEINIG occupa una posizione leader nel settore della produzione di infissi. Valeva quindi la pena scegliere nuovamente questo marchio", spiega Franz Nagl.

La nuova piallatrice Powermat 700 e il macchinario CNC Conturex Compact sono configurati appositamente per garantire una produzione di infissi conveniente per le piccole imprese. Un importante criterio per l'aggiornamento della tecnologia è stata la possibilità di sfruttare la produzione flessibile di pezzi unici con tempi brevi di attrezzaggio. Entrambi i macchinari coprono ora la lavorazione completa degli infissi: la piallatura preliminare su quattro lati della cornice dell'infisso avviene sulla Powermat 700. Successivamente, il Conturex Compact "prosegue" e completa automaticamente e in un solo passaggio tutte le necessarie fasi di lavorazione. Nel sistema di sostituzione degli utensili trovano posto 70 utensili per fresare, forare e profilare. In questo modo si realizza un intero telaio per infissi. "Con Conturex è possibile realizzare tutte le giunzioni ad angolo richieste dal mercato e lavorare anche pezzi obliqui o rotondi", afferma soddisfatto Franz Nagl.

Foto: Con la potenza della famiglia sulla via del successo: Gerhard, Verena, Franz e Hildegard Nagl (da sin.)

Fonte: Tischler Journal

Più è difficile, meglio è

Una nave a gonfie vele: 800 m3 BSH e 270 t di acciaio Duplex realizzati nel Louis Vuitton Museum di Parigi – Foto: HESS-TIMBER / Rensteph Thompson

Il Louis Vuitton Museum di Parigi è una stupefacente festa dei sensi realizzata in acciaio, vetro e legno. Si chiedevano impegno ed idee per la progettazione e la realizzazione. Proprio la sfida adatta a Mathias Hofmann e la sua azienda Hess Timber.

Louis Vuitton è nota in tutto il mondo per la produzione di valigeria, borse e champagne esclusivi. Dietro questo marchio si nasconde Bernhard Arnault, l’uomo più ricco di Francia. Un amante dell’arte, che ha recentemente fatto aprire il Museo della fondazione Louis Vuitton nella parte meridionale di Parigi. La progettazione è stata affidata alla star americana dell’architettura Frank Gehry. I costi hanno giocato in questo caso un ruolo secondario, dato che per le singole opere le principali aspettative riguardavano principalmente qualità e creatività.

Mathias Hofmann con la sua azienda Hess Timber ha vinto la gara d’appalto per la parte in legno dell’impegnativa struttura inclinata del tetto formata da 12 vele. “Più è difficile, meglio è. Amo questi progetti”, ha detto il designer di Kleinheubach per spiegare la propria filosofia. Mathias Hofmann con il proprio approccio non convenzionale e la propria propensione al rischio si è già guadagnato una posizione di primo piano nel campo dell’ingegneria del legno internazionale. Rimpiange però anche la quotidiana attività di costruzione di normali strutture portanti per padiglioni, duramente contesa, che ha dovuto lasciare leggermente indietro. L’impegno richiesto dai grandi progetti è notevole. “Ogni volta in pratica serve una nuova tecnologia”, afferma. Lo stesso vale per il museo Louis Vuitton. Il primo supporto portante necessario, spesso con doppia curva, è stato realizzato su un piano di pressatura appositamente realizzato. I costruttori già in fase di assegnazione sono rimasti colpiti dall’incollaggio a blocchi del progetto di Mathias Hofmann basato su una tipologia di listelli non convenzionali. L’elemento chiave è una lamella di copertura con listelli che presenta lo stesso aspetto sopra, sotto e ai lati.

Il fatto che anche il trasporto di travi lamellari lunghe fino a 28 nella metropoli parigina con i suoi milioni di abitanti non si è tradotta in un caos è il risultato di un’altra idea poco ortodossa di Mathias Hofmann – Hess Limitless. La procedura si basa su una speciale geometria di incollaggio e consente, in generale senza limitazioni di lunghezza e perdita di capacità portante, di trasportare gli elementi portanti suddivisi in segmenti più piccoli. L’assemblaggio avviene poi in cantiere. Mathias Hofmann può trovare in WEINIG un partner di eccellenza. Il taglio dei difetti da Hess Timber viene eseguito con una OptiCut. Taglio a pettine delle lamelle è consentito da due impianti PowerJoint. La piallatura avviene poi su una Powermat predisposta per l’incollaggio. „Non mi sono mai pentito di aver scelto WEINIG”, afferma Mathias Hofmann.

Foto: HESS-TIMBER / © Rensteph Thompson

Gli esperti si confrontano

Un grande segreto: Come fanno, mais, grano, malto d’orzo e acqua a diventare un ottimo Jack Daniel’s?

Jack Daniel’s ha stabilito lo standard nella produzione di un bourbon whiskey veramente ottimo. Ma anche la produzione dei barili deve essere allo stato dell’arte.

Sapore, profumo e colore del whisky in qualsiasi parte del mondo dipendono dai barili in cui il whisky viene fatto invecchiare. Europa e USA preferisco processi diversi.

Mentre in Europa i produttori di whisky insistono sulle qualità dei vecchi barili in quercia, negli USA si prediligono barili nuovi affumicati. Durante l'invecchiamento si forma così il forte aroma di vaniglia. Prima di riempire i barili, il distillato viene fatto colare lentamente lungo una pila di diversi metri di carbone di legna. Questo rende il whisky più morbido e chiaro. Ogni barile viene riempito una sola volta.

Questa procedura viene utilizzata anche in un'azienda di lunga tradizione come Jack Daniel’s: Tutti i giorni nello stabilimento di produzione informatizzato che si trova in Alabama vengono distillati 3000 barili del noto bourbon whisky. Fino a poco tempo fa la complicata curvatura delle doghe dei barili avveniva ancora con lavorazione manuale. La resa del legno ne risentiva di conseguenza. Non c'è da stupirci che la locale casa madre Brown-Forman abbia iniziato a riflettere sul proprio processo di produzione. La scelta è caduta su WEINIG. Adesso l'azienda dispone di tre scorniciatrici Powermat 2400. La soluzione è stata realizzata su misura in base alle notevoli difficoltà legate alla speciale curvatura delle doghe dei barili e comprende una tecnologia Joint con CNC. In questo modo è possibile realizzare pezzi geometricamente precisi anche con elevate velocità di avanzamento.

“Grazie a WEINIG e agli specialisti di Brown-Forman siamo in grado di produrre barili migliori in modo più rapido e più sicuro e con un impegno lavorativo minore", conclude Larry Comps senior, vicepresidente e amministratore di Jack Daniel’s.

Il know-how ha convinto anche l'associazione statunitense delle aziende di lavorazione del legno. La WMIA ha conferito a Brown-Forman il premio "innovatore dell’anno”. WEINIG è lieta del riconoscimento intrinseco e festeggia con un brindisi!

Altre immagini

Barili in quercia

Una “fuga” senza rimorsi – la storia di Dauerholz

Terrazza

Peter Weller: “Quando cerco una soluzione unica, WEINIG è l’unica alternativa.”


L'idea è nata ad Amburgo. Per la produzione ci si è trasferiti nella Meclemburgo-Pomerania Anteriore. La “fuga" ha dato un vero e proprio slancio all'azienda. Le travi per terrazzi Dauerholz sono un tema scottante per loro stessa natura.

Qualche anno fa un falegname di Amburgo ha fatto una scoperta sensazionale: contrariamente ai trattamenti conservanti tradizionali, la cera penetra fino al cuore del legno e garantisce una vera protezione profonda. Questo macchinario tuttofare ha trovato poi volenterosi finanziatori che hanno creduto nell’idea. Soprattutto perché il settore esterni con pavimentazioni per terrazzi e legname da costruzione rappresenta un ulteriore campo di applicazione per un materiale ecologico come il legno, con la sua elevata resistenza agli agenti atmosferici, all’umidità e ai parassiti. A Dabel, non lontano da Schwerin, è nato in breve tempo uno stabilimento di produzione.

In stretta collaborazione con gli specialisti di progetto di Weinig Concept è stata studiata e installata ad hoc una linea di produzione di Dauerholz. Oltre a una piallatrice e profilatrice, una ottimizzatrice ad alta velocità, una troncatrice a spintore, uno scanner e un impianto di giunzione a pettine, l'impianto comprende anche una affilatrice per utensili della gamma di prodotti Weinig. “Volevamo avere tutto il processo nella nostra sede ed essere completamente autonomi dai fornitori anche nella preparazione degli utensili”, spiega così Peter Weller a proposito di questa scelta.

Il principale interesse di Dauerholz è lo sfruttamento e la nobilitazione del legno. “Abbiamo eseguito un’analisi del rendimento che ci ha permesso di comprendere che potevamo ridurre le perdite da troncatura di più della metà”, spiega Peter Weller. Una parte di questo successo si deve anche alla nuova scorniciatrice, dotata di un albero verticale “mobile” che è in grado di seguire la curvatura naturale del legno nelle grandi lunghezze grazie al posizionamento flessibile. In questo modo si evitano segni di battuta sulle estremità frontali e terminali del pezzo lavorato e non è necessaria la piallatura di finish con ulteriori tagli.

Potenza intelligente

Enorme potenziale: Unità di avanzamento di WEINIG DKK 115

Da Pfeifer nella città austriaca di Imst le lamelle incollate vengono pressate e piallate a 160 m/min. La pressa a ciclo continuo sostituisce in questo caso altri quattro macchinari più vecchi.

All’inizio del 2013 il gruppo Pfeifer ha portato ad Imst la propria produzione modernizzata. Potenza e risparmio del legno fanno la differenza nell’assegnazione dei contratti, ricorda il responsabile acquisti Dietmar Seelos. “Cercavamo una pressa con un avanzamento di 160 m/min”. Questa potenza era necessaria per consentirci di sostituire le quattro linee di presse esistenti con un singolo impianto. La scelta è caduta sulla pressa a ciclo continuo WEINIG DKK 115. Il suo compito è quello di creare un filo continuo da legno fresato e incollato. Un’unità di avanzamento accelera il trasporto delle lamelle e le trasporta alla postazione di accoppiamento in cui vengono trasferite a due catene di posizionamento sincrone servoassistite. Ciò ne consente l’accoppiamento continuo e privo di sfasature. Il calcolatore principale sa esattamente quali lunghezze e sezioni in ingresso arrivano alla pressa. La DKK 2815 si adatta automaticamente. Alla fine della linea si ottiene un flusso continuo di lamelle BSH che vengono poi trasportante direttamente alla piallatura. Un caso particolare, dato che qui la potenza di avanzamento della DKK deve bastare anche per la piallatrice adiacente. Per questo motivo si utilizzano due motori elettrici da 90 kW. L’elemento decisivo della piallatrice WEINIG è stato il sistema di eliminazione dei trucioli migliorato. Con Powermat 2500 è possibile risparmiare almeno un millimetro. Dato che la selezione del prodotto nella segheria Kundl investirà nella stessa tecnologia di piallatura, l’effetto si otterrà dall’integrazione di entrambi i macchinari. Il taglio direttamente nella propria segheria consente inoltre di controllare le minori misure direttamente rispetto alla misura di taglio. Un impianto BSH con 100.000 m3/anno è un enorme risparmio.

http://www.pfeifergroup.com/

Fonte: Holzkurier

Quando si tira troppo la corda...

Lüchinger AG

Gli svizzeri amano la precisione. Nonostante ciò, Lüchinger AG ha lottato per quattro anni con una scorniciatrice dall’Estremo Oriente. Alla fine ha detto basta.

Avere l'agenda piena di ordini è un bene, ma se non si hanno capacità produttive sufficienti per evaderli allora arrivano i problemi. Lüchinger AG fu quindi ben felice quando un produttore asiatico gli offrì una piallatrice in pronta consegna che sembrò rimpiazzare alla perfezione la vecchia Hydromat di Weinig. Gli svizzeri colsero l'occasione, ma poi lo rimpiansero amaramente: un difetto del materiale dopo l'altro. I guasti erano all'ordine del giorno. Le prestazioni promesse non vennero neanche lontanamente raggiunte. Quando il servizio di assistenza più vicino chiuse i battenti, Max Lüchinger ne ebbe abbastanza. “A quel punto abbiamo capito che era necessario prendersi il giusto tempo per arrivare ad una soluzione funzionante e su misura", racconta il responsabile del reparto piallatura Arthur Pfiffner. Questa scelta li ha riportati da Weinig. Insieme agli specialisti di Tauberbischofsheim è stato sviluppato un concetto produttivo personalizzato basato sulla Powermat 2400. Grazie all’albero universale e ad una solida tecnologia di piallatura strutturata, Lüchinger riesce ora a coprire ogni richiesta di mercato con la massima sicurezza di processo. Come ci fa notare: “Dopo anni di insicurezza ci siamo tolti un peso”. E dove c'è bisogno di una consulenza, la hotline telefonica Weinig è sempre disponibile. “Dall'altra parte c’è sempre subito un interlocutore competente pronto ad aiutare”, sottolinea Arthur Pfiffner.

La forza della montagna

Peter Prader

L'Alois Prader GmbH si oppone ai guadagni veloci con il legno puntando sulla qualità. La tecnologia moderna e su misura della produzione compensa lo svantaggio dovuto all'ubicazione dell'azienda.

L'azienda Prader è situata nell'incontaminata Val di Funes, la patria dell'alpinista estremo Reinhold Messner. Ciò che piace ai villeggianti procura alla ditta specializzata nella lavorazione del legno non pochi tormenti. “Per crescere, il legno montano ha bisogno del doppio del tempo rispetto al legno della pianura e soffre se utilizzato come “prodotto di massa'”, spiega l'amministratore Peter Prader dando sfogo alla propria rabbia. Per affermarsi Prader ha investito nelle tecnologie di produzione. L'obiettivo è aumentare il valore aggiunto mantenendo la massima qualità e la varietà di prodotti nei tempi più brevi. Il cuore dello stabilimento sono due piallatrici Weinig. Mentre il vecchio macchinario viene ancora utilizzato per applicazioni speciali, il nuovo investimento punta alla produttività e alla flessibilità. A questo pensano 11 alberi, “mandrini mobili”, che consentono di piallare a spessori minimi dei trucioli, e un'unità di segatura con la quale possono essere prodotti più pezzi in un unico ciclo. Il risultato è convincente: Prader ci sa fare con la sua attività. Anche il “tarlo” di puro sangue è entusiasta della qualità: “Con la tecnologia Weinig otteniamo quattro superfici che sono così buone che il nostro scanner individua in modo chiaro molti più errori di prima”, spiega Peter Prader. Come giudica Prader la linea di piallatrici su misura? “Siamo migliorati, siamo decisamente più produttivi e abbiamo acquisito nuovi mercati grazie alla maggiore flessibilità.”

Altre immagini

Tutt’uno con la natura: Lo stabilimento Prader nella Val di Funes

It’s Cube time, Sir: il piccoletto conquista anche gli inglesi

P&J Joinery

L'attrazione principale dei CUBE Days ad Abingdon era proprio lui. Adesso WEINIG UK può vantare i primi ordini locali per il Cube. La più veloce è stata la società P&J Joinery. Segue il resoconto.

P & J Joinery è una piccola azienda inglese con tre dipendenti. L'azienda offre un sistema completo di carpenteria per finestre, porte, scale, cucine e mobili per la camera da letto ed è in grado di soddisfare ogni esigenza specifica dei clienti. La qualità dei collaboratori e l'elevata flessibilità sono la chiave del loro costante successo. Gli ottimi affari hanno spinto il direttore Philip Nixey a voler migliorare l'efficienza ed investire nelle nuove tecnologie di produzione.

Finora l'azienda utilizzava comuni macchinari per piallatura, come una WEINIG Profimat 22N, sfruttata da ben 22 anni con piena soddisfazione. Il Cube di WEINIG, con le sue molte possibilità, completa in modo ideale l'azienda ed apre la porta a nuove prospettive grazie alla sua innovativa tecnologia.

“Abbiamo scelto WEINIG perché utilizzando la Profimat abbiamo imparato ad apprezzare l'affidabilità della tecnologia tedesca e l'assistenza rapida”, afferma Philip Nixey. “Il Cube ci offre ulteriori importanti vantaggi che ci servono per migliorare la nostra attività.” È semplice da utilizzare, rapido e molto preciso. In particolare avevamo bisogno dell'opzione da 260 x 160 mm e siamo molto colpiti dalla sua flessibilità e dal risparmio in termini di attrezzamento. Il Cube ha inoltre molti altri vantaggi di tipo pratico come il risparmio energetico del 60 percento nell'aspirazione, il cambio lame facile e veloce con il sistema EasyLock e l'alimentazione sicura anche con pezzi piccoli"


Con il Cube si reinventa la piallatura. È molto veloce, precisissimo e molto più semplice da utilizzare di qualsiasi altra piallatrice. Possiede inoltre una nuova tecnologia Laser per la misurazione dei pezzi e la regolazione delle dimensioni. È particolarmente adatto per le piccole aziende che ancora utilizzano metodi e macchinari tradizionali di piallatura su quattro lati. Non deve rimanere in funzione per tutto il giorno, per dimostrarsi redditizio, dato che è altamente produttivo, efficiente ed ha un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Il Cube è compatto e ideale in particolare in condizioni di ridotta disponibilità di spazio. In caso di necessità può essere facilmente spostato con un carrello sollevatore in una posizione diversa. Non richiede lunghi interventi di impostazione e impedisce errori di attrezzamento grazie alla sua tecnologia di riconoscimento dei pezzi. L'operatore ha inoltre il vantaggio di poter regolare le dimensioni anche con il macchinario in movimento. Grazie al semplice sistema di cambio utensili EasyLock di WEINIG è possibile ridurre drasticamente i tempi collaterali.

Philip Nixey: “Da quando lavoriamo con il Cube possiamo sfruttare in diversi modi i vantaggi della riduzione dei tempi collaterali. Siamo diventati più flessibili e produttivi e possiamo accettare un maggior numero di ordini grazie alle sue maggiori capacità, divenendo quindi più competitivi. Siamo pienamente soddisfatti dell'installazione del macchinario. Tutto si è svolto nel migliore dei modi.”

Pannelli in legno massello per affrontare il futuro

Referenze WEINIG

Già dal 2001 nella segheria per latifoglie di Walter Ohnemus è in funzione un impianto di taglio. Nel 2011 l'azienda ha fatto un passo avanti verso altre fasi di lavorazione: la produzione di pannelli in legno massello a Kappel-Grafenhausen con una ProfiPress T 3500 di Dimter.

Profili pronto servizio

Un bel colpo: Cube si adatta perfettamente al concept di vendite di Roland Tanguy

Non è sempre facile fare tutto nel modo giusto. In particolare quando i clienti si sono abituati bene. Per questo fa comodo che ci sia LUI in un angolo.

Tanguy Matériaux nella città francese di Brest si concentra sull’Assistenza. Ogni giorno arrivano alla porta di questo rivenditore di legno artigiani con piccoli e grandi ordini. Una volta si tratta di un metro cubo di listelli, un'altra solo di una manciata di profili.

Finora per questi incarichi era sempre necessario impiegare molto tempo per l'attrezzaggio e l'impostazione della piallatrice. Ora non più. Tanguy Matériaux ha “il cubo magicol“. L’Amministratore Roland Tanguy è molto soddisfatto: “Uno straordinario piccolo macchinario per lavorazione su quattro lati con un concept unico”. Cube rende la piallatura su 4 lati più semplice che mai. Questo macchinario compatto è inoltre 10 volte più veloce rispetto a spianatura e piallatura. Sul Touchscreen si devono introdurre solamente larghezza e spessore di piallatura. L'operatore può eseguire un confronto tramite la funzione “Moulder Preview” ed eventualmente correggere la rimozione dei trucioli. Lo sfruttamento ottimale del legno viene quindi garantito ancora prima dell'effettiva lavorazione del pezzo.

La lavorazione su quattro lati in un solo ciclo permette poi un risultato di piallatura perfetto, ottenibile in precedenza solo con lavorazioni successive e correzione degli errori. Un punto sembra particolarmente importante per Roland Tanguy: “Cube è così facile da utilizzare che posso assegnarlo praticamente a ogni dipendente disponibile", afferma. In questo modo, in periodi di particolare pressione, i dipendenti specializzati sono sempre disponibili e possono occuparsi dei grandi ordini.

Piallare, in modo rapido e sicuro

WEINIG Cube

Efficiente, facile da utilizzare, sicuro: La falegnameria Holztrattner, in alta Austria, si è assicurata una piallatrice rapida, pratica e compatta, scegliendo il Cube di WEINIG.

La falegnameria Holztrattner è un’azienda con prospettive, si può dire. Venendo in auto dalla provinciale si nota da lontano un grande cartello con la scritta: “Holztrattner. Artigiani con idee al tuo servizio.” E Herbert Holztrattner qualche idea ce l’ha davvero: salotti, camere da letto, cucine o bagni – insieme ai suoi collaboratori, questo falegname copre la gamma completa degli arredamenti di interni. “Arrediamo anche intere abitazioni”, racconta Holztrattner, che ha fondato la sua azienda nel 1990 come società unipersonale.


BEST SELLER NELLE ESPORTAZIONI: MOBILI DA GIARDINO

Il 46enne, un tempo apprendista presso una falegnameria artistica, ha iniziato l’attività soprattutto lavorando nel settore del restauro. Da allora l’azienda ha continuato a crescere fino a raggiungere dodici dipendenti e anche il figlio Jürgen - anche lui falegname esperto – lavora da anni nell’azienda di famiglia. Il restauro oggi rappresenta però solo una piccola parte dell’attività. Oltre all’arredamento per interni come principale attività, Holztrattner progetta e realizza da anni anche mobili da giardino. I dondoli da giardino della falegnameria sono divenuti nel frattempo un vero best seller nel campo delle esportazioni. Eppure Holztrattner aveva realizzato il primo progetto “solo” come regalo di compleanno per la moglie. L’inventivo falegname ha sviluppato poi la linea di mobili da giardino con supporti laterali e braccioli dalla caratteristica forma a C, ha migliorato la struttura, ottenendo addirittura un premio per il design nel 2003 e oggi vende i suoi mobili con estremo successo dalla Polonia alla Frisia orientale.

DALLA TRADIZIONE: WEINIG

Essendo un falegname che lavora con il legno massello, Holztrattner possiede anche una piallatrice. Per 17 anni la piallatrice su quattro lati Quattromat 18 di WEINIG ha fatto dignitosamente il suo dovere. Lo scorso anno ha quindi deciso di acquistare un nuovo macchinario. La sua scelta è caduta nuovamente su un macchinario WEINIG: il Cube, presentato lo scorso anno alla fiera di Ligna dall’azienda produttrice di macchinari per la lavorazione del legno. Per Holztrattner i pregi di questo macchinario sono rappresentati dalla precisione, ma soprattutto dal comfort d’uso: “Non serve impostare nulla, la macchina si controlla comodamente dal Touchscreen. Possono farlo anche i nostri apprendisti del primo anno.” Dato che la piallatrice è stata consegnata già pronta all’uso, una volta installata è stata subito messa al lavoro. Non è stata necessaria
alcuna formazione supplementare.

PIALLATURA HIGHTECH
Da allora tutti in azienda – anche il boss – lavorano abitualmente con il Cube, che naturalmente esegue di nuovo la piallatura su quattro lati in un solo ciclo per facilitare il lavoro con una serie di altre pratiche caratteristiche: Il sistema WEINIG EasyLock consente una rapida sostituzione delle lame con una necessità estremamente ridotta di accedere all'interno del macchinario. I cambi di dimensioni possono essere facilmente eseguiti premendo semplicemente un pulsante con macchina in marcia e grazie alla cosiddetta MoulderPreView le impostazioni dell'albero vengono proiettate sul prezzo lavorato tramite laser in modo da garantire un'ulteriore ottimizzazione prima della lavorazione. Herbert Holztrattner si è fatto personalizzare il Cube anche per quanto riguarda l'aspetto: Sulla macchina spiccano, ben visibili all'esterno, il logo e il motto dell’azienda. In questo modo “l’artigiano con delle idee” non è presente solo all'esterno ma anche all'interno dell’azienda.

Testo e foto del titolo: Thomas Prlic, Tischler Journal

Cube stupisce la falegnameria Eichelbrönner

Aspettative pienamente rispettate: Werner Eichelbrönner è molto soddisfatto di Cube.

Werner Eichelbrönner ha fatto per curiosità un tipico calcolo dei tappi di birra*. Dopo una prima prova non ha più voluto rinunciare al Cube. Leggete oltre per saperne di più sulla sua esperienza.

Werner Eichelbrönner ha iniziato a lavorare in proprio nel 1999 a Schwanfeld, in Bassa Franconia. Nonostante un inizio difficile, questo falegname ha conservato il suo amore per prodotti di alta qualità in legno massello. Nell’arredamento di interni, la base della falegnameria, è richiesta sempre maggiore personalità. Con tre artigiani esperti in azienda, Werner Eichelbrönner applica il know-how del suo team dal taglio fino al montaggio. “I nostri clienti sanno che mettiamo del nostro nei progetti. Questo non deve cambiare”, sottolinea il titolare.


*tipico sistema tedesco per eseguire un calcolo di convenienza in modo semplice e veloce.

Tutti entusiasti di Cube: Ysewijn spiega perché

Soddisfatti della qualità: l'amministratore Dirk Ysewijn e il rivenditore WEINIG Ulrik Roekens

Il nuovo Cube è molto richiesto, la lista di ordini è lunga. Ci sono diversi motivi per acquistare questo macchinario per la lavorazione su quattro lati ed un venditore intelligente saprà certo come presentarli. La società belga Ysewijn ci spiega oggi per quale motivo ha scelto il modello di punta di WEINIG.

La società belga Ysewijn realizza serramenti in legno e tutto ciò che riguarda l’arredamento di interni. Le piccole quantità regolano in varia misura l'attività quotidiana. Per la piallatura preliminare fino a poco tempo fa si utilizzavano sistemi di piallatura e spianatura tradizionali.

Ora comunque le vecchie macchine sono coperte di polvere come fossero pezzi da museo. Ysewijn ha chiuso con quella fase. Il futuro è il Cube, in grado di lavorare comodamente ed in silenzio a un paio di metri dall'ingresso dell'azienda.

Notizie

DREMA 2017: medaglia d'oro per Powermat 1500

Successo di Weinig in Polonia: la scorniciatrice Powermat 1500 è stata premiata insieme a System Plus con la medaglia d'oro presso la fiera DREMA 2017...

Per saperne di più
Ideale per le aziende artigianali: Powermat 700 Compact

Powermat 700 Compact è una scorniciatrice di ultimissima generazione e offre numerosi vantaggi - soprattutto per quanto riguarda il comfort di...

Per saperne di più
Positivo avvio per il nuovo Cube Plus

A marzo il Cube Plus è stato presentato per la prima volta come successore del Cube. Le più importanti innovazioni sono rappresentate dal display...

Per saperne di più
Powermat 1500 - la prossima innovazione WEINIG

Con Powermat 1500 è nata la prossima serie della nuova generazione di Powermat. Questa macchina si inserisce senza problemi tra l’apprezzata Powermat...

Per saperne di più
Premio per Powermat 700

Da poco tempo sul mercato, la nuova scorniciatrice Powermat 700 ha già ricevuto il suo primo premio: La fiera polacca DREMA l’ha insignita di una...

Per saperne di più
Elevata sicurezza di processo con WEINIG System Plus

Il nuovo System Plus collega tutti i processi ascritti alla produzione grazie ad un software unico nel suo genere.

Per saperne di più
Per il settore alte prestazioni WEINIG si concentra sulle aree Profilatura e Taglio

Il Gruppo WEINIG affronta la crescente complessità dei requisiti nella tecnologia di processo della lavorazione del legno massello con una altrettanto...

Per saperne di più
Il Cubo magico di WEINIG mantiene le promesse

Nel corso delle due grandi fiere europee di quest’anno a Norimberga e Milano il Cube si è dimostrato una vera calamita.

Per saperne di più
Weinig porta la produzione degli utensili a Tauberbischofsheim

Weinig ha spostato la produzione di componenti per utensili da lavoro per le sue piallatrici e profilatrici dalla Svizzera a Tauberbischofsheim.

Per saperne di più

Aree di applicazione

Piallatura liscia su 4 lati

Applicazioni WEINIG

Pezzi rettangolari perfetti

 

Il legno è un materiale naturale e la sua lavorazione richiede i requisiti adatti. Il legno può contenere difetti ed essere irregolare e/o incurvato. L’utilizzo in diversi settori, come ad es. quello del mobile, richiede pertanto che i pezzi siano piallati sui quattro lati. La perfetta rettifica del pezzo è decisiva, come pure la perfetta squadratura.

Può sembrare facile, ma in molti casi non lo è affatto, dato che la precisione di produzione della macchina influenza notevolmente la qualità del prodotto finito. In questi casi si può sempre contare sulla nota qualità WEINIG. WEINIG offre le più diverse soluzioni di controllo sia manuale, sia completamente automatico e macchinari che vanno da quelli per utilizzo occasionale a quelli per uso continuo in aziende che lavorano in turni.

Listelli profilati

Applicazioni WEINIG

Il cuore delle nostre competenze

La profilatura di listelli di tutti i tipi rappresenta da sempre una delle principali competenze di WEINIG. La profilatura comprende una vasta gamma di prodotti finali che impongono comunque gli stessi requisiti in quanto a tecnologia dei macchinari: elevata precisione del profilo con straordinaria qualità della superficie e piallatura uniforme.

La tecnologia WEINIG fissa standard sempre più elevati. Il principio di base è rappresentato in questo caso da un solido supporto per la macchina dotato di banchi precisi e di una battuta di macchina ad angolo retto. I macchinari WEINIG si esprimono al meglio quando entra in gioco la dinamica: alberi con una elevata precisione di rotazione, un potente sistema di avanzamento ed elementi di spinta corrispondenti.

L’integrazione perfetta di questi componenti garantisce un trasporto silenzioso nella posizione definita attraverso la macchina. Il risultato è la leggendaria qualità WEINIG per i vostri prodotti: elevata precisione nei profili, straordinaria qualità delle superfici e una piallatura uniforme.

Superfici strutturate

Applicazioni WEINIG

Realizzazione di prodotti innovativi a prezzi competitivi

 

Le superfici creative fanno tendenza, sia che si tratti di frontali per mobili, sia che si tratti di pavimentazioni o facciate. Quello che finora poteva essere prodotto solo manualmente a costo di grandi sforzi o realizzato con centri di lavorazione, adesso si può produrre in un ciclo sulla scorniciatrice.

La tecnologia WEINIG per la piallatura strutturale rende possibile lo spostamento degli alberi rispetto al pezzo lavorato e quindi anche la creazione di una superficie tridimensionale. Con l’aiuto di un programma CAD la superficie strutturata può essere esaminata e simulata in anticipo, per essere poi effettivamente prodotta sulla scorniciatrice.

WEINIG realizza quindi un ulteriore salto in avanti e grazie a questo nuovo sviluppo stabilisce nuovi parametri che aprono a loro volta nuove possibilità di mercato. Approfittando di questa tecnologia potrete dare forma alla vostra creatività e creare nuovi prodotti, sfruttando i tempi di lavorazione brevi, l’elevata produttività e i bassi costi per pezzo.

Sgrossatura

Applicazioni WEINIG

Nella lavorazione industriale del legno lo sfruttamento del materiale assume un ruolo sempre più importante. Lo scanner si inserisce in questa situazione per identificare punti difettosi ed eliminarli. La sgrossatura è necessaria all’inizio dell’intero processo, per garantire allo scanner una superficie pulita su cui lavorare. La rimozione dei trucioli dovrebbe essere minima e di norma è necessaria una elevata velocità di avanzamento.

In questo segmento WEINIG offre sia soluzioni semplici con un ottimo rapporto costi-prestazioni, sia soluzioni innovative con tecnologie uniche nel loro genere: iniziando con gli utensili idraulici, per passare poi a jointer, alberi obliqui e oscillanti, fino ad arrivare a una velocità di avanzamento di 300 m/min. Naturalmente, oltre alla corrispondente tecnologia meccanica, WEINIG offre anche la meccanizzazione più adatta. Qui troverete le migliori soluzioni per le vostre esigenze di sgrossatura!